Roberto Albertini, Anima a corpore separatur

€ 10,00 IVA inclusa

Roberto Albertini, Gabriellina +1508 – Anima a corpore separatur

Formato A4, grahic novel, 12 pagine.

Esplora la lista dei desideri

COD: ISBN 978-88-87780-82-6 Categorie: , Etichette: , , , ,

Descrizione prodotto

Gabriellina +1508

Anima a corpore separatur

Rivalta di Torino, inizi del ’500.

Sono tempi di fermenti religiosi e Gabriellina accoglie due “barba”, ministri della nuova dottrina valdese che, predicando, vanno di paese in paese.

Antonio Ghislandi di Giaveno, l’inquisitore generale della provincia subalpina, ne ordina l’arresto accusandola di eresia. Imprigionata e torturata, la donna rifiuta di abiurare la sua nuova fede e, al termine del processo, viene condannata ad una frettolosa morte sul rogo.

Con l’approvazione dell’inquisitore, che porta così a termine la crudele missione che la Chiesa gli ha affidato, viene eretto il patibolo nella piazza del castello di Rivalta. Spinta su un carro con un cappio al collo e il volto serrato nella “maschera d’infamia”, la donna viene derisa, umiliata e malmenata dalla folla eccitata per la pubblica esecuzione.

Gabriellina si accascerà senza un lamento, soffocata dal fumo e dal calore.

Roberto Albertini nasce il 20 marzo 1952 a Torino dove frequenta scuole di arte applicata. Grafico pubblicitario e illustratore negli Anni ’70, nel decennio successivo è co/titolare di un’agenzia pubblicitaria col ruolo di art director. Dal 1986 ha lavorato in ambito editoriale. Ha esposto i suoi quadri in numerosi eventi, sia in Piemonte che in Liguria.

Leave a Reply

*

dettagli

    Nessun dettaglio

Sull'autore

Nessun autore assegnato a questo libro