Carla Fiore, Zia Priscilla e l’asso nella manica

 17,50

50 disponibili (ordinabile)

Descrizione

Zia Priscilla e l’asso nella manica

 

Il curioso personaggio di Carla Fiore, affronta in “ZIa Priscilla e l’asso nella manica” un nuovo intricato caso di furto: nientemeno che di una parte del tesoro personale della regina Margherita dei Savoia.

Personaggi in ordine di comparizione
CONTESSA MARIA ASSUNTA MORLAFFI DI VILLAFIORITA, nobildonna bolognese, dama di Palazzo della regina Margherita
DONNA MARIA ASSUNTA MORLAFFI DI VILLAFIORITA, nipote preferita della Contessa
FRANCENE LEBRUN, governante di Donna Maria Assunta
ANDREA GIRARDI, garzone nel negozio di antiquariato di Felice Rivoira
FELICE RIVOIRA, antiquario in Bologna
GIOVANNI FAUTONE, orafo in Bologna in procinto di trasferirsi a Londra
PRISCILLA RAMBALDI, scrittrice dilettante
LUCA RAMBALDI, nipote di Priscilla Rambaldi, cultore di Storia medievale e ricercatore presso l’università degli Studi di Bologna
GIO’ VIVARELLI, amica di Luca, architetto in Bologna, cultrice di arte
CATERINA SORMANI,curatrice della mostra a Torino dei gioielli di Casa Savoia
SANDRO ALBERTI, broker delle Assicurazioni Best con cui sono assicurati i gioielli della mostra

GENERALE VINCENZO VINCENZI, preposto al Nucleo Centrale della Protezione delle Belle Arti
TENENTE GIOVANNI BARBERo, ufficiale presso il Nucleo Centrale della Protezione delle Belle Arti
FULVIO GABETTI, magistrato in Bologna
CLAUDIO INDIRANI e ANTONELLA PADOVANI, ufficiali presso il Nucleo Centrale della Protezione delle Belle Arti
MARIO OLIVERI, cartolaio in Bologna, cognato di Felice Rivoira
FELICE MORCHIO, antiquario e tagliatore di pietre a Valenza
ORSOLA RIVOIRA, moglie del cartolaio Mario oliveri
GIUSTINA PONTI, moglie dell’antiquario Felice Rivoira
MARESCIALLO SILVANO LOJACONO, in servizio presso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Bologna
CAPITANO LUIGI MAFFEI, in servizio presso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Bologna
COLONNELLO SEBASTIANO LIPRANDI, preposto al Comando Provinciale dei Carabinieri di Bologna
MARESCIALLO GIACOMo FABRIZI, in servizio presso la Stazione dei Carabinieri di Mondovì
ROBERTO DE STEFANI, ideatore dell’impianto di sicurezza della mostra

SEVERINA FAVRO e ANDREA DE MARCHI, personale di sorveglianza della mostra
PADRE MARIO, religioso nella chiesa di San Giacomo Maggiore a Bologna
BIAGIO e SEBASTIANO SILVESTRI, fratelli di Bologna tossicodipedenti
LUIGI LUPACCHIOTTI, Direttore generale dell’Ente organizzatore della mostra

 

Nel gioco del poker, l’asso permette una combinazione vincente: chi a tutti i costi vuole battere gli avversari ne nasconde fraudolentemente uno fuori mazzo.
In “Zia Priscilla e l’asso nella manica” la protagonista ne ha uno molto particolare: quando la vicenda sta per volgere al peggio, con pericolo per la sua stessa vita, lo tira fuori e lo cala con tempestività offrendo agli investigatori la soluzione delle indagini.
Le coincidenze che solo lei sa cogliere, grazie a non comuni capacità osservative, consentono di far luce sul furto davvero insolito di gioielli della regina Margherita e su un omicidio altrettanto singolare. Ne beneficiano gli investigatori, metodicamente impegnati a sciogliere il groviglio: essi stessi tuttavia complici involontari di un depistaggio, confusi nel gioco.
Sullo sfondo di tutta la narrazione è la città di Mondovì, snodo decisivo in una geografia di fatti che comprende anche Roma, Bologna, Torino, Londra.
Arte e Storia diventano elementi sostanziali nella penna di Carla Fiore per costruire un giallo sempre più intricato e occasione per conoscere la città in cui l’autrice, orgogliosamente monregalese, ama rifugiarsi non appena possibile.

Un nuovo romanzo di Carla Fiore dopo l’esordio con http://www.edizionimille.eu/catalogo/zia-priscilla-e-lenigma-degli-occhi-verdi/

Incontra Zia Priscilla su https://www.facebook.com/Zia-Priscilla-100453482003612

 

Informazioni aggiuntive

Peso 324 g
Dimensioni 14 × 21 cm

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Carla Fiore, Zia Priscilla e l’asso nella manica”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *