Chiesa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria

 14,50

Il saggio fa luce su molti misteri e corregge qualche inesattezza sulla Chiesa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria, della quale non si sapeva quasi niente. Non si sapeva né degli autori delle varie pale di altare, né della decorazione pittorica di tutta la chiesa, né, soprattutto, della chiesa medioevale precedente, della quale non rimane nulla ma che ha avuto una lunga storia, desumibile dalle relazioni delle visite pastorali. Grazie ad un anno di ricerche negli archivi del Comune e della parrocchia di Riva, della Curia e in quello di Stato, l’autore ha trovato le risposte a tutti questi misteri. Mignozzetti ha scoperto che la chiesa conserva sculture di Cesare Neurone e Giuseppe Marocco, pale d’altare di Giuseppe Sariga e di Pietro Fea, e che le decorazioni degli interni sono opera del pittore dell’Accademia Albertina Gabriele Ferrero, lo stesso che alla fine dell’Ottocento ha decorato il Duomo di Chieri e le chiese di Pino Torinese e Valle Ceppi. Il saggio descrive gli arredi della chiesa, delle sue cappelle, della torre campanaria e della casa parrocchiale.

Descrizione

Il saggio fa luce su molti misteri e corregge qualche inesattezza sulla Chiesa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria, Parrocchiale di Riva presso Chieri (TO), della quale non si sapeva quasi niente. Non si sapeva né degli autori delle varie pale di altare, né della decorazione pittorica di tutta la chiesa, né, soprattutto, della chiesa medioevale precedente, della quale non rimane nulla ma che ha avuto una lunga storia, desumibile dalle relazioni delle visite pastorali. Grazie ad un anno di ricerche negli archivi del Comune e della parrocchia di Riva, della Curia e in quello di Stato, l’autore ha trovato le risposte a tutti questi misteri. Mignozzetti ha scoperto che la chiesa conserva sculture di Cesare Neurone e Giuseppe Marocco, pale d’altare di Giuseppe Sariga e di Pietro Fea, e che le decorazioni degli interni sono opera del pittore dell’Accademia Albertina Gabriele Ferrero, lo stesso che alla fine dell’Ottocento ha decorato il Duomo di Chieri e le chiese di Pino Torinese e Valle Ceppi. Il saggio descrive gli arredi della chiesa, delle sue cappelle, della torre campanaria e della casa parrocchiale.

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Chiesa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare…