copertina tagliata

€ 14,00 IVA inclusa

Santina Santona, La zuppa misteriosa

COD: ISBN 9788887780802 Categorie: ,

Descrizione prodotto

Il mio non doveva essere un libro, ma un piccolo racconto per dimostrare che esistono ancora storie interessanti.

Anche una semplice casalinga è in grado di scriverle, di intrattenere gli ascoltatori piacevolmente senza ricorrere all’uso di schemi ormai lacrimevoli o seriosi: scrivendo questo lungo racconto ho voluto dimostrarlo. Non sarà un capolavoro, ma spero di aver raggiunto il mio scopo.

Episodi alquanto inverosimili potranno apparire esagerati, ma li ho vissuti veramente! A incominciare dalla “zuppa”.

Finito il libro, lo trovai curioso e divertente per me stessa. Questo mi ha dato il coraggio per sottoporre il manoscritto all’editore, sperando che dia piacere ai lettori quanto per me lo è stato scriverlo.

Sono in pensione ormai da diversi anni, dopo aver lavorato in uno studio grafico. Ho due figli grandi sposati e senza nipotini da accudire e, tanto, tanto tempo a disposizione. Questo mi ha dato l’occasione di attuare il mio progetto.

Pensai di incominciare raccontando della mia infanzia. Poi fraternizzai con le mie vicine di casa, fonte inesauribile di notizie e di aneddoti curiosi: non avevo che l’imbarazzo della scelta!

Ascoltavo e annotavo mentalmente, lasciando poi che la fantasia ci ricamasse sopra. Prendevo e riprendevo il mio scritto, correggendo e aggiungendo cose nuove: avevo creato il mio angolo d’evasione.

Santina Santona

Leave a Reply

*

dettagli

    Nessun dettaglio

Sull'autore

Santina SANTONA

Sono in pensione ormai da diversi anni, dopo aver lavorato in uno studio grafico. Ho due figli grandi sposati e senza nipotini da accudire e, tanto, tanto tempo a disposizione. Questo mi ha dato l’occasione di attuare il mio progetto. Pensai di incominciare raccontando della mia infanzia. Poi fraternizzai con le mie vicine di casa, fonte inesauribile di notizie e di aneddoti curiosi: non avevo che l’imbarazzo della scelta! Ascoltavo e annotavo mentalmente, lasciando poi che la fantasia ci ricamasse sopra. Prendevo e riprendevo il mio scritto, correggendo e aggiungendo cose nuove: avevo creato il mio angolo d’evasione.

In questo periodo stiamo aggiornando il nostro sito. Potete scriverci i vostri suggerimenti a info@edizionimille.eu. Grazie